Scambio di criptovalute Bitcode Prime – Una panoramica

Bitcode Prime è un popolare sito di scambio di criptovalute fondato nel 2012. È registrato sotto la società Bitcode Prime Ltd. La società ha sede a Hong Kong. Durante i suoi primi giorni, Bitcode Prime era rinomato come uno dei migliori siti web di scambio di Bitcoin e criptovalute ed era persino elencato come il più grande scambio di Bitcoin al mondo da molte fonti indipendenti. Tuttavia, il 2016 non è stato un grande anno per l’azienda. Un attacco informatico avvenuto nel 2016 ha compromesso gran parte del sito e dei dati e questo ha davvero fatto regredire Bitcode Prime. L’attacco ha comportato essenzialmente una perdita di beni stimata in quasi 70 milioni di dollari USA. I beni sono stati rubati direttamente dai portafogli degli utenti e questo è l’aspetto più preoccupante.

Per saperne di più, leggete qui: https://www.indexuniverse.eu/it/bitcode-prime-opinioni/

Tuttavia, Bitcode Prime si è ripresa bene ed è tornata forte dopo l’attacco informatico. La società ha aumentato notevolmente le misure di sicurezza informatica e, di conseguenza, è diventata una delle borse di criptovalute più sicure del web.

A differenza di molti exchange di criptovalute che accettano solo Bitcoin o monete alternative, Bitcode Prime consente e accetta l’uso di dollari USA per i depositi. Questo lo rende un’opzione valida per i primi acquirenti di criptovalute.

Il sito web è progettato in modo intuitivo e lo scambio nel suo complesso presenta diverse caratteristiche e vantaggi che mancano anche ai più importanti scambi di criptovalute del mondo. L’esperienza è facile da usare e senza interruzioni.

Ultime novità e paesi limitati

A causa delle modifiche apportate alle leggi statunitensi in materia di verifica necessaria per consentire il trading di criptovalute, a Bitcode Prime non è rimasta altra scelta che interrompere l’ingresso di nuovi utenti americani e sospendere temporaneamente tutti gli account degli utenti statunitensi. Tuttavia, si prevede che la restrizione sarà presto revocata e che la borsa di criptovalute adotterà nuovi requisiti di identificazione, come richiesto dalle normative statunitensi.

Va notato che quando si parla di criptovalute e di trading di criptovalute, l’intero concetto è ancora agli inizi. Sebbene sia ben consolidato come sistema e soluzione di pagamento peer to peer in sé, le leggi statali in ogni Paese sono diverse (a volte in modo sostanziale) per quanto riguarda le criptovalute e il trading di criptovalute. In effetti, in alcuni Paesi non esistono leggi in materia. Considerando questo, ci sono alcuni Paesi che vietano le piattaforme di scambio di criptovalute come Bitcode Prime. Attualmente Bitcode Prime non è disponibile per gli indirizzi IP provenienti dal

  • Bangladesh
  • Kirghizistan
  • Bolivia
  • Ecuador

PRO E CONTRO

PRO

  • Piattaforma altamente sicura, con un solo attacco segnalato nel 2016.
  • Un gran numero di monete cripto supportate per comprare e vendere
  • Applicazione mobile completa disponibile
  • Tre diversi portafogli offerti per il massimo controllo dei fondi e delle diverse altcoins
  • Autenticazione a due fattori per un login sicuro
  • Basse commissioni (0,100% sia per i depositi che per i prelievi)
  • Nessun deposito o prelievo minimo

CONTRO

  • È stato violato nel 2016
  • Non sono supportate altre valute fiat oltre all’USD
  • L’hack ha provocato un calo della capitalizzazione di mercato